IT9WWL

Biografia di IT9WWL

La mia passione per le radio incomincia fin da piccolo all’età di 6 anni quando mia nonna Ermenegilda mi regalò i miei primi Walkie Talkie.
Ricordo che all’età di 14 anni comprai due Alan 37 e un Alan 42 con i quali riuscii a fare il mio primo QSO da Cb insieme ad un tale, Raffaele Rizzo (IT9GXC), di cui oggi mi fregio di un’Amicizia di vecchia data (visto che lui si è fatto vecchio). Nel 1996 acquistai un President Jackson e montai una VR6 sul tetto… e fu allora che mi si aprì un mondo.
Iniziai con QSO serali con stazioni Mitiche quali: Gino, Highlander, Tule, Pisellino, e tanti altri (quante risate con le caccia alle portanti).
Nello stesso periodo, montai una Mantova Turbo nella casa a mare di Casa Bianca e, con l’ausilio di un piccolo lineare da 100 W, effettuai il mio primo QSO intercontinentale sulla 27 MHz con un peschereccio al largo delle isole Terranova.
Da lì non mi sono mai fermato fino al 2003, anno in cui sono partito per lavoro come purtroppo capita a tanti ragazzi della nostra bella Sicilia.
Comprai un Kenwood TH-F7 per intraprendere la strada della Patente di Radioamatore.
Realizzai questo mio sogno nel 2007 conseguendo la patente radioamatoriale presso l’Ispettorato Territoriale della Liguria a Genova, grazie anche al continuo incoraggiamento da parte di mia nonna che purtroppo una decina di giorni prima degli esami, volò in cielo non riuscendo a vedermi.
Nel 2017 rientrato definitivamente in Sicilia nella mia amata Messina venni spronato dal buon vecchio Raffaele a riprendere la mia attività radioamatoriale che avevo sospeso a causa di problemi di salute per ben 7 anni. E così, nell’ottobre del 2018, accettando un suo invito ad una serata sociale organizzata dal Radioclub dello Stretto, conobbi un sacco di amici radioamatori.
Dopo questo evento, decisi di riprendere alla grande e a febbraio 2019 acquistai un Yaesu 991 A e una Diamond X 50 e realizzai sul Balcone un dipolo a stendino di 20 metri (immaginatevi la felicità di mia moglie). Successivamente con l’aiuto di Antonio (IT9HJK) e Maurizio (IT9IJN), “ragazzi d’oro” imparagonabili a tanti loro coetanei, installai un mega dipolo multibanda sul tetto con una calata di soli due cavi da 65 metri (dal tetto alla mia stazione).
Mi piace chiudere questo breve riassunto della mia vita radioamatoriale con un detto di mia nonna Ermenegilda: “Fai appassionare i tuoi nipoti alla passione della Radio e vedrai che non avranno i soldi per drogarsi”.
Grazie nonna, grazie di tutto!